Prossimi Eventi
24.01.2019
Scuola genitori, ottava serata, Sala Cinema Excelsior, Chiasso
01.02.2019
Il diario di Anna Frank, in scena alla Sala Teatro dell'Oratorio, Balerna
02.02.2019
Il diario di Anna Frank, in scena alla Sala Teatro dell'Oratorio, Balerna
03.02.2019
Il diario di Anna Frank, in scena alla Sala Teatro dell'Oratorio, Balerna
04.02.2019
Scuola genitori, nona serata, Sala Cinema Excelsior, Chiasso




La sfida radicale del Sinodo: l'individualismo!


"L'individualismo postmoderno e globalizzato favorisce uno stile di vita che indebolisce lo sviluppo e la stabilità di legami tra le persone, che snatura i vincoli familiari.


L'azione pastorale deve mostrare ancora meglio che la relazione con il nostro Padre esige e incoraggia una comunione che guarisca, promuova e rafforzi i rapporti interpersonali" 

(da Evangelii gaudium, n. 67)

  

Nel nostro piccolo e modesto contributo nella consultazione del Sinodo  avevamo evidenziato tra le sfide da affrontare l'individualismo: l'"io" in sostituzione del "noi", che grava come un macigno sulla famiglia.
Avevamo anche sottolineato la necessità - per vincere l'individualismo - di incoraggiare le famiglie alla meditazione del Vangelo in forma adatta ai tempi. Ciò per permettere di comprendere l'importanza e la bellezza del dono di sé all'altro, ossia l'essenza della Buona Novella.

Mons. Vincenzo Paglia, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, in una recente intervista rilasciata a "Noi Genitori & Figli" (n. 188 del 28.09.2014) ha definito questa come "la sfida radicale" che "non solo il Sinodo, ma la Chiesa contemporanea deve affrontare".
Di grande interesse, su questo argomento, la relazione tenuta da Mons. Paglia a Liegi (Belgio) il 26 maggio 2014 - nella fase che ha preceduto il Sinodo -intitolata: "Famiglia cristiana? Il Vangelo della famiglia in un mondo globalizzato".

Nella Veglia di preghiera del 4 ottobre, il Papa ha ricordato che "anche nella cultura individualista che snatura e rende effimeri i legami", in ogni "nato da donna" rimane vivo "un bisogno di stabilità, di porta aperta, di qualcuno con cui intessere e condividere il racconto della vita, di una storia a cui appartenere". È il bisogno di famiglia!

Il 5 ottobre, all'Angelus, Papa Francesco ha sottolineato che "la famiglia cammina bene, con fiducia e speranza" se nutrita con la Parola di Dio. 

Le parole del Papa lasciano ben sperare sulla volontà di affrontare con coraggio in una prospettiva cristiana uno dei problemi più assillanti del nostro tempo, che grava sulla famiglia: l'individualismo!