Prossimi Eventi
18.09.2022
Pellegrinaggio autunnale per le famiglie alla Cappella di San Nicolao di Balerna




Notizie di attualità


Famiglie in Rete al Sacro Monte di Varese: pubblicate le fotografie

inserito il 12.06.2022

Giovedì 26 maggio 2022, giorno dell'Ascensione, era ben visibile la luminosità dei volti dei 90 partecipanti delle “famiglieinrete” del Vicariato del Mendrisiotto al pellegrinaggio al Sacro Monte di Varese. La foto di gruppo scattata alla fine del pellegrinaggio ci restituisce questa luminosità con sullo sfondo i monti e le colline che dal Campo dei Fiori digradano ormai verso la pianura.

Una luminosità che non dipende tanto dall’esposizione al sole, pur generoso, del giovedì festivo dell’Ascensione, ma piuttosto dall’esperienza di comunione e fraternità condivisa, dalla salita impegnativa affrontata insieme lungo il viale delle 15 artistiche cappelle dei misteri del Rosario, genitori e figli mano nella mano, con lo sguardo rivolto al Santuario di Santa Maria del monte, alla “Madonna nera” che da secoli volge gli occhi sui suoi figli. Una luce attinta alla solenne celebrazione dell’Eucaristia, tra profumo di incenso, bellezza di un popolo che canta, un’omelia vivace che ha saputo coinvolgere i ragazzi. Dopo un pranzo semplice al ristorante del Santuario, la visita alla suggestiva cripta romanica recentemente riportata alla luce, che testimonia le radici di un culto antichissimo sulla montagna.  Prima di ridiscendere dal monte, i pellegrini momò hanno salutato la Madonna con un canto e la preghiera dell’incontro mondiale delle famiglie con papa Francesco a Roma dal 23 al 26 giugno 2022.

Cliccando qui puoi vedere le foto del pellegrinaggio.

Nel 2003 l’UNESCO aveva iscritto i nove Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia nella lista del Patrimonio Mondiale, ai quali si aggiungono i due Sacri Monti del Ticino (Madonna del Sasso e Brissago). Gruppi di cappelle, inserite mirabilmente nel paesaggio prealpino, a costituire dei percorsi spirituali e di pellegrinaggio, cui lavorarono importanti artisti, scultori e pittori del tempo. Furono eretti fra la fine del XV e l’inizio del XVIII secolo dalla pietà francescana per realizzare una sorta di “barriera devozionale” contro la diffusione del protestantesimo da nord; e per offrire un’alternativa ai pellegrini in tempi in cui era diventato difficile andare in Terra Santa.